IL CIRCOLO PERTINI APPREZZA MOLTO L'INTERVENTO DEL BERTI MARINESE , CHE AVVIENE IN UNA SORTA DI DESERTO ELBANO DI INZIATIVE CONCRETE, STUDIATE E ARTICOLATE IN FAVORE DEI RAGAZZI.

NOI STIAMO IMPEGNADOSI NEL SETTORE CON LE NOSTRE LIMITATE FORZE, CON INCONTRI NELLE SCUOLE, CON IL NOSTRO FORUM DEI GIOVANI E PROBABILMENTE PRESENTERMO ALLE SCUOLE UNA PROPOSTA DENOMINATA "STAR BENE A SCUOLA", TENDENTE A VINCERE FORME DI DISAGIO ESISTENZIALE NEI GIOVANI.

ALLO STESSO TEMPO RICORDIAMO L'APPELLO CHE ABBIAMO FATTO AI SINDACI, GRAZIE ALLA PROPOSTA DELL'EX STUDENTE DELL'ITCG CERBONI, ENRICO LUPI, CHE SUGGERIVA ATTIVITA' COMUNALI IN FAVORE DI UNA MIGLIORE OCCUPAZIONE DEL TEMPO LIBERO DEI RAGAZZI.

IL SINDACO DI MARCIANA MARINA CIUMEI CONVOCO' IL GIOVANE ...SPERIAMO CHE VENGANO FATTE AZIONI SPECIFICHE DA PARTE DI TUTTI I COMUNI.

VEDETE LA PROPOSTA DEL GIOVANE IN QUESTO SITO ALLA VOCE

INTERVENTI E NEWS  AL NUMERO 56

COL TITOLO

UN GIOVANE LANCIA PROPOSTE AI SINDACI....

 

 

 

DISAGIO, UN CICLO DI INCONTRI PER I NOSTRI RAGAZZI

DA TENEWS

di Pasquale BERTI (capogruppo di "Marciana col sorriso")
berti Molti ragazzi passano molto tempo da soli, comunicano poco, hanno spesso problemi di apprendimento ed è sempre più difficile controllarli. I giovani di oggi sono fragili ed a volte psicologicamente instabili perché vivono in un’epoca di cambiamenti veloci, dove prematuramente e velocemente bisogna decidere il proprio destino. La libertà di scegliere è stata un’importantissima conquista ma rappresenta anche una responsabilità gravosa, che pochi sono preparati ad affrontare.

Questa “autogestione” è quindi causa di smarrimento, poiché ogni giovane ha davanti a sé innumerevoli possibilità, suggerimenti, ed esempi che potrebbe seguire, e dare coerenza alla propria vita spesso è un compito arduo.
I giovani vengono spinti a crescere in fretta ma si devono poi districare, quasi sempre in una condizione di solitudine psicologica, in una società eccessivamente competitiva e materialista, cercando di costruirsi un presente ed un futuro soddisfacenti.
E’ necessario occuparsi di risolvere i problemi dei giovani ascoltando le necessità che loro stessi esprimono, infatti siamo sicuri che i problemi di cui parliamo noi adulti siano quelli che realmente vengono vissuti dai giovani?

Troppo spesso non viene affrontato il problema dei turbamenti del cuore, della difficoltà di relazionarsi con gli altri ed in particolare con l’altro sesso, il problema dei valori pressoché scomparsi, la difficoltà di riconoscere e valorizzare i propri talenti. Tra le alternative che la vita propone esistono vie che portano al dialogo ed alla comunione con gli altri e quelle che portano alla chiusura; vie che stimolano la crescita interiore e lo sviluppo di qualità positive ed altre che inducono ad impegnarsi per procurarsi solo beni materiali; vie che portano all’impegno per la collettività ed altre che portano, inconsapevolmente, a coltivare l’egoismo, la tristezza o l’aggressività. Saper strutturare adeguatamente i rapporti con gli altri significa poter trovare le soluzioni ai propri problemi, confrontarsi ed arricchire le proprie idee e realizzare scoperte e conquiste. I giovani di oggi saranno gli adulti di domani ed è necessario aiutarli a divenire veri Uomini e vere Donne. A tal fine suggeriamo un ciclo di incontri con operatori del “sociale”, in particolar modo per gli adolescenti.

 

  martedì 14 settembre 2010 - 11.56

 

Foto 1: Pasquale Berti, capogruppo di minoranza

CIRCOLO CULTURALE SANDRO PERTINI dell’isola d’Elba Presidente onoraria Diomira Pertini

Questo sito utilizza cookie utili a migliorare la consultazione delle nostre offerte.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.