PROGETTO MEMORIA


Creiamo un nuovo spazio all'interno del sito del circolo Pertini, dedicato al "Progetto memoria", impegno che viene da lontano e precisamente dal mondo della scuola; un piano culturale fatto proprio dalla nostra associazione per tentare, magari insieme ad altri enti, di creare un vero e proprio "Museo della memoria", o "Museo della gente", fatto di testimonianze di persone in grado di dare un contributo alla ricostruzione, in modo diretto, della storia locale di questi ultimi decenni. L'iniziativa sorse nella scuola media Pascoli alcuni anni fa e diversi studenti coinvolsero parenti, nonni, zii, genitori. Li intervistarono e produssero documenti di sicuro interesse e valore didattico e sociale. Certi testimoni del tempo furono convocati nella scuola come il pretore Della Valle, Taddeo Taddei Castelli, Mario Castells, Giuliana Forensi e altri.

Invitiamo chiunque a contribuire inviandoci la propria storia, la propria testimonianza e potremo qui fare un'ampia raccolta di questi documenti che possono essere colmi di scritti, immagini, foto e altro. Puntiamo anche realizzare un Cd conseguente che distribuiremo e una pubblicazione. Iniziamo col rendere noto il lavoro di Violetta Amore, forse uno dei lavori di maggior valore. Chi avrà avuto la bontà di leggere questo affascinante documento di 32 pagine, è pregato di inviare un commento.


AVVIAMO UNA NUOVA SEZIONE NELL'AMBITO DEL PROGETTO MEMORIA.
SI TRATTA DI DARE SPAZIO AI SOCI, NEL SENSO DI CONSENTIRE LORO DI NARRARE DI QUELLO CHE CREDONO DELLA PROPRIA VITA. POSSONO DIRE ANCHE  SOLO UNA PARTE DEL LORO PERCORSO, EPISODI, MOMENTI IMPORTANTI.
INIZIAMO CON ADRIANO PIERULIVO E LA SUA FAMIGLIA PRENDENDO SPUNTO DALLA LAUREA DEL FIGLIO.
OGNI TANTO CHI HA ADERITO A QUESTO SPAZIO, POTRA' AGGIUNGERE O TOGLIERE QUELLO CHE CREDE.


090408_1SECCHETO . Tiziano Pierulivo neo dottore a 23 anni; si è laureato con 104/110 presso università degli studi di Bologna- Facoltà di lettere e filosofia, corso di laurea in Dams ( discipline delle arti della musica e dello spettacolo, indirizzo Cinema ). Ha discusso la tesi in storia del cinema italiano dal titolo:  “Catastrofi più o meno naturali, il panorama dell’esperienza cinematografica nel Comune di Livorno”. Relatore prof. Giacomo Manzoli. Auguri della redazione al neolaureato, a parenti e amici e ai genitori Annarosa Gasparri e Adriano Pierulivo.
Ci congratuliamo con il figlio del nostro socio Adriano Pierulivo, nonché amico, per la sua laurea e diamo qualche notizia di lui fornita dal padre.
"Tiziano è nato a Livorno il 31-03.1986. E’ figlio unico. Ha frequentato con buoni risultati le elementari “ Rodari” e le Medie “ Pazzini”. Ha proseguito con studi regolari al liceo scientifico “ Enriquez” di Livorno, anche se, come tanti adolescenti ha subito i disagi tipici dell’età e della mancanza di strutture e spazi adeguati per i giovani in ambito scolastico e cittadino.
E’ sintomatico di come i giovani italiani , nel periodo cruciale della propria vita, siano abbandonati a se stessi senza avere intorno figure di riferimento in grado di approcciare l’età adolescenziale con consigli e esempi. Spesso i professori, mal pagati e demotivati , si limitano alla spiegazione arida delle proprie materie senza cercare di entrare realmente in contatto con le persone, ancora minorenni , che hanno di fronte. Quelle stesse persone che rappresentano il futuro della società e, se nei licei, anche futura classe dirigente. Così capita che molti ragazzi si perdano senza crescere, assediati dalla vacuità televisiva e dalle vuote proposte del tempo libero ( discoteche modaiole, happy hour improponibili e via dicendo). Il mondo dei grandi insorge solo quando sente parlare di incidenti del sabato sera o “ sballi” causati da droghe e alcool. Le soluzioni che vengono date sono solo repressive e mai propositive rispetto a quelle che potrebbero essere le esigenze dei giovani.

Comunque Tiziano è riuscito a superare “ l’impasse” adolescenziale e si è catapultato verso l’università dove ha scelto la facoltà che meglio rispondeva al suo bisogno di conoscenza. Il DAMS, nel bene e nel male, è conosciuto in tutta Italia e spesso sento parlare gente che rimpiange di non averlo frequentato. Forse, anch’io. Ha comunque potuto studiare ciò che ha voluto, cosciente del fatto che l’approccio con il mercato del lavoro sarebbe stato difficile.
Ho molti amici che hanno costretto i figli a studiare ciò che volevano loro ( i genitori) perché desiderano che i figli diventino come i genitori ( medici, odontoiatri, dirigenti, avvocati). L’unica cosa che li accomuna è l’infelicità . Praticamente stanno costruendo un castello di infelicità per i propri figli destinati a fare lo stesso percorso ( cinque giorni di lavoro tirato, partita di calcio in televisione il mercoledì sera, palestra a mezzogiorno nei ritagli di tempo, un bel SUV, week-end a sciare , un paio di viaggi esotici, possibilmente un ‘amante giovane, ecc. ). Che vita assurda.
Foto: Anna Rosa la super mamma di Tiziano
090408_2Probabilmente Tiziano rimarrà disoccupato a lungo ma intanto può sognare e sperare in una vita dove al centro ci sia la ricerca della felicità  e della comunità e non la sola SICUREZZA ECONOMICA.
Nei prossimi mesi farà un corso sul montaggio dei film e poi , probabilmente, inizierà a muoversi con qualche sceneggiatura.
Gli ho detto l’unica cosa da ribadire e che vale per tutti : “ Hai raggiunto un obiettivo ma non voltarti indietro, guarda davanti e non perdere il  tempo che dopo rimpiangerai.”
La mamma di Tiziano è una bravissima maestra super amata dai suoi alunni e molto stimata dalle sue colleghe per la disponibilità e la serietà del suo impegno scolastico. E’ di origini Portoferraiesi ed è, tutt’ora , una bella ragazza!!"
Foto: Compagnia teatrale La Ginestra per la quale Pierulivo scrive i testi e fa la regia del teatro in vernacolo.

090408_3Adriano come abbiamo avuto modo di segnalare in altre occasioni, è docente a Livorno presso la scuola elementare Micali, è impegnato nella regia teatrale. in particolare con l'associazione La Ginestra di Seccheto, che mette in scena il vernacolo per la riscoperta e il rilancio della cultura popolare.
Si sta affermando anche come poeta ed ha vinto alcuni concorsi come quello del Festival della poesia internazionale di Capoliveri, gestito da Giorgio Weiss. Ora ha dato il via alla sua seconda pubblicazione, dopo aver registrato il successo della prima raccolta "Isole dentro". Ecco qua un articolo apparso su Il Tirreno di Livorno, relativo al nuovo testo di Pierulivo.  Adriano ha poi un record condiviso con pochi, ha partecipato a 23 maratone, quindi la poesia e l'arte la raccoglie e la crea anche di corsa nelle sue performance atletiche.
Foto: Adriano Pierulivo
090408_4Con Adriano abbiamo un passato in comune, e quando negli anni Settanta, ci impegnavamo a Portoferraio, nel sindacato scuola della Cgil, nel tentativo di incidere per una scuola più giusta e democratica, in grado di forgiare i giovani ai valori, evitando la selezione imposta da una società nelle mani di chi può; erano insieme a noi Maria Mibelli, ora segretaria di zona del sindacato pensionati, Giampaolo Pioli ora sindaco di Venturina e tanti altri, tra cui Fosco Montanari, Antonio Tortora. Riuscimmo a creare un forte fermento nelle decisioni politico-sindacali, poi affossate dai burocrati sindacali, da chi non riesce e non vuole cambiare le cose. Fummo gli unici della provincia di Livorno a dire no all'accordo dell'Eur a Roma, dove con un' intesa tra politica e sindacati, si sancì, in definitiva, la morte della vera forza sociale di quest'ultimi.
Ed ecco la cronaca dell’ultima “fatica” del poeta Adriano


LIVORNO.  Un invito a partecipare ad una serata all'insegna dell’arte poetica, “ bagnata “ da alcune ottime bottiglie di Aleatico e Moscato dell’Elba. Un appuntamento fissato dalla Libreria Gaia Scienza, di via di Franco, per lunedì 23 marzo, alle ore 21, quando Adriano Pierulivo, insegnante della scuola primaria “ Natali”, presenterà il suo nuovo libro di poesie intitolato “ Livorno e zone limitrofe “ edito da Libroitaliano Word. Con lui a condurre la serata il collega e ludotecario Riccardo Garofoli  e lo psicopedagogista del Comune di Livorno Mauro Pardini, autore di “ Mosse, mossettine e mossettacce”, autentica bibbia dei modi di dire e di fare tipici dei livornesi.  Il volume di Pierulivo è la naturale continuità di “ Isole dentro”, la prima raccolta di poesie, pubblicato e presentato, con buon successo di critica e di pubblico nel 2007, protagonista anche nelle manifestazioni del premio letterario internazionale Isola d’Elba. “Livorno e zone limitrofe”, con 40 liriche, analizza gli umori e i sapori della ventosa e solare città tirrenica e contiene pure “Semafori di Livorno” e “Scirocco di mare e di terra a Seccheto”, due poesie rispettivamente vincitrici di concorsi a Collinaia e Capoliveri.

La serata è andata molto bene e cresce l’interesse e l’entusiasmo intorno alle poesie di Adriano Pierulivo, in gioventù chiamato dagli anici della Cgil “Marlon Brando”.

CIRCOLO CULTURALE SANDRO PERTINI dell’isola d’Elba Presidente onoraria Diomira Pertini

Questo sito utilizza cookie utili a migliorare la consultazione delle nostre offerte.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.