Il professor Tanelli nel primo incontro del Circolo Pertini, ha detto di ogni aspetto del maremoto che ha colpito la zona asiatica sul finire del 2004. Ha fornito agli studenti tutti gli strumenti per capire il fenomeno. Lo ha fatto col supporto di un Cd informatico, preparato all'università di Firenze. Quindi sono state proiettate, nella sala del commerciale Cerboni, immagini satellitari, carte geologiche e dati sulla vicenda.Il prof ha fatto notare che se fosse stato presente un sistema d'allarme del maremoto, buona parte della popolazione asiatica si sarebbe salvata. Il Circolo Pertini mette a disposizione il Cd di chiunque, innanzitutto delle scuole elbane. Ma il docente universitario ha voluto poi porre l'accento su un altro aspetto molto rilevante.
L'uomo crea tragedie più gravi di uno tsunami. Intanto, con l'Effetto Serra. Se entro il 2015 non si riduce l'emissione di CO2, le acque dei mari si alzeranno, entro il secolo, di circa 1 metro, con conseguenze immaginabili. Ma che dire del divario esistente tra Nord e Sud del mondo? Milioni di persone soffrono e muoiono per la fame, e lo squilibrio politico economico mondiale, sotto gli occhi di tutti, cresce.
Ecco il bisogno di riflettere su tutto ciò e agire. Non è più possibile proseguire in questa follia. Occorre un'immediata escalation della solidarietà, per una piena condivisione dei problemi ecologici e socio-economici del globo.






















2005, PIANO DI LAVORO DEL CIRCOLO

Nella prima riunione l'assemblea dei soci fondatori ha progettato impegni rivolti in buona parte al mondo della scuola.  L'attribuzione di premi alle scolaresche che eseguiranno lavori sulla figura di Pertini o del giudice Caponnetto, o tematiche connesse. Le scuole elbane, con "La Giornata della Scuola", stanno impegnandosi in tal senso. Il Circolo sosterrà il "Progetto Memoria" con il "Comitato dei Premiati", per la realizzazione di un libro   che raccoglierà le storie più significative dei nonni degli studenti; quest'ultimi, intervistando i parenti, scopriranno i "segreti formativi" dei veri testimoni del tempo. Non mancherà un incontro pubblico, d'intesa con la Fondazione Pertini, sul disagio giovanile nel quale Luciano Vizzoni, pediatra, porterà le sue conoscenze. Inoltre il vice presidente del Circolo Fulvio Montauti ha proposto di approfondire gli studi sulla situazione politica e sociale    elbana dall'avvento del Fascismo alla nascita della Repubblica.
Ci sarà perciò un contatto con il professor Tognarini,(Università di Siena) massimo esperto della storia della Resistenza in Toscana. Un altro meeting poi con il prof. Pranzini geologo dell'università fiorentina, per dire dell'erosione delle coste dell'Arcipelago.  Infine sarà promossa una tavola rotonda sui problemi sociali emergenti dell'Elba.

CIRCOLO CULTURALE SANDRO PERTINI dell’isola d’Elba Presidente onoraria Diomira Pertini

Questo sito utilizza cookie utili a migliorare la consultazione delle nostre offerte.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.