Filtro
  • INTERVENTI E NEWS

    AUSPICHIAMO INTERVENTI CHE NON SIANO DI STERILE POLEMICA, MA CHE POSSANO FAVORIRE UN DIBATTITO CIVILE ED UTILE AL PROGRESSO DELLA COMUNITÀ ELBANA, CONSIDERANDO ANCHE CHE CI SI ESPRIME IN UN SITO CHE PORTA IL NOME DI UN GRANDE PERSONAGGIO, UN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, UN UOMO CHE HA DEDICATO LA VITA ALLA COSTRUZIONE DELL'ITALIA DEMOCRATICA.


     DA IL VICINATO
    5 ottobre 2009

    ELBOPOLI: a nome dei Democratici di Sinistra chiedo perdono a tutti gli innocenti, anche se so che questo servirà a poco


    091007_1marchetti.lorenzo@tiscali.it - Le riflessioni sul periodo di Elbopoli, considerato che alcuni processi sono ancora aperti, devono essere scevre da qualsiasi giudizio definitivo, anche se ci troviamo di fronte ad una storia dove, nel bene o nel male, sono rimasti coinvolti innocenti e colpevoli, oppure, presunti tali. Le conseguenze di quel periodo sono state laceranti e, per alcuni, le ferite sono ancora aperte: negli affetti, nella carriera professionale o in quella politica. C’è chi ha pagato e paga sulla propria pelle. Scorrendo le cronache di quei giorni si ritrovano nomi di accusatori, palesi o occulti, e di accusati, risultati poi innocenti o tuttora in attesa di giudizio.

    Io che sono stato l’ultimo segretario elbano dei Democratici di Sinistra (luglio 2007 – febbraio 2008), sento tuttavia l’obbligo di chiedere perdono per gli errori commessi da alcuni compagni del mio partito negli anni di Elbopoli. Lo chiedo ai diretti interessati, lo ribadisco alle loro famiglie. “Dagli all’untore” non deve più fare parte della lotta politica. Quando un partito, un gruppo consiliare, una fazione, un’associazione ricorre alle “carte bollate”, commette un grosso perché danneggia il vivere civile di una società. Ognuno, in democrazia, deve svolgere il proprio compito: la magistratura e gli organi di polizia hanno il loro, così come la stampa ha un ruolo diverso rispetto a quello delle forze politiche. Spero che questo sia d’insegnamento per l’oggi e per il domani. Lo sia per le generazione future. Mi auguro, infine, che queste scuse le avanzino pure coloro che per primi lanciarono “il sasso in piccionaia” tramite atti ispettivi, commissione di accesso, interrogazioni parlamentari, dossier e altri sistemi.

    Lorenzo Marchetti

  • INTERVENTI E NEWS

    AUSPICHIAMO INTERVENTI CHE NON SIANO DI STERILE POLEMICA, MA CHE POSSANO FAVORIRE UN DIBATTITO CIVILE ED UTILE AL PROGRESSO DELLA COMUNITÀ ELBANA, CONSIDERANDO ANCHE CHE CI SI ESPRIME IN UN SITO CHE PORTA IL NOME DI UN GRANDE PERSONAGGIO, UN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, UN UOMO CHE HA DEDICATO LA VITA ALLA COSTRUZIONE DELL'ITALIA DEMOCRATICA.


    di Beppe TANELLI (ex presidente del Pnat)
    da tenews

    091017 Il Consiglio direttivo del Parco Nazionale ha deliberato di dedicare la Casa del Parco di Rio alla memoria di Franco Franchini. Quando Franco ci lasciò, ebbi modo di ricordare, fra i tanti, le sue grandi doti di umanità e di amministratore, al servizio della sua terra e delle istituzioni.

    Ricordai il ruolo non facile che aveva avuto quando il Parco faceva i primi passi e come l’ idea di un Premio di laurea del PNAT fosse nata mentre si passeggiava per le vie di Rio e si discuteva delle speranze e delle paure. Per questo, a suo tempo, proposi di dedicare il Premio di laurea alla sua persona. Il Parco è andato oltre. Gli ha dedicato la sua Casa. E’ una grande e bella cosa.


    venerdì 16 ottobre 2009 - 01.33

  • RASSEGNA STAMPA


     

    Associazione Provinciale Sandro Pertini
    Via Roma 29 –Bolano -SP
    ppesalov@acamtel.com
    cell.3386610673


    Comunicato Stampa

    091023

    La notizia della scomparsa del prof. Giuliano Vassalli, grande e nobile tempra di Socialista, Presidente Emerito della Corte Costituzionale, Presidente onorario dell’Associazione Nazionale Sandro Pertini,ci riempie di tristezza cui si unisce il cordoglio non rituale alla famiglia ed a quanti gli furono cari.
    Con Lui si spegne uno dei fari più luminosi del Socialismo, della lotta per la Libertà e la Democrazia nel nostro Paese.
    Che il suo esempio resti intangibile ricordo per un’Italia ed un mondo degni di chiamarsi civili.

    Per l’Associazione
    23-10-09 Il Presidente
    (Pier Giorgio prof. Pesalovo)
  • FINALMENTE ALL’ELBA UN’ASSOCIAZIONE A TUTELA DEI CONSUMATORI a camminando.com

    Il Movimento Consumatori è ora attivo sul territorio elbano.



    Questa associazione, indipendente e senza scopo di lucro, già attiva in campo nazionale da diversi anni, è ora presente sul nostro territorio così da poter offrire a tutti i cittadini l’opportunità di tutelare i propri diritti senza dover necessariamente sostenere gli ingenti costi delle spese legali.
    Da oggi è infatti operativo in Portoferraio Via Cacciò n.112 uno sportello al quale ogni cittadino si potrà rivolgere per ottenere consulenze legali gratuite in ogni materia (condominiale, immobiliare, sinistri stradali, successioni etc…).
    Lo sportello sarà gestito esclusivamente da professionisti iscritti all’albo degli avvocati di Livorno e questo consentirà di fornire un servizio serio ed efficiente.
    Il Presidente dell’associazione Corrado Lenzi sottolinea l’importanza del servizio, che consentirà a chiunque di poter ottenere gratuitamente le risposte ai propri problemi legali.
    Oltre alle consulenze legali sempre gratuite per tutti, iscrivendosi all’associazione si ha comunque diritto alla copertura delle spese legali nell’ipotesi in cui la controversia sfoci in una vera e propria causa.
    In questo modo il cittadino – spiega il presidente Lenzi - può incaricare il proprio legale di fiducia di tutelare i suoi interessi senza spendere un euro.
    Per informazioni ed appuntamenti è attivo il numero 392.1606494 oppure 348.8974227.

    Il Presidente MC Piombino-Portoferraio
    Corrado Lenzi

CIRCOLO CULTURALE SANDRO PERTINI dell’isola d’Elba Presidente onoraria Diomira Pertini

Questo sito utilizza cookie utili a migliorare la consultazione delle nostre offerte.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.