ECCO UN ARTICOLO DEDICATO ALLA RECENTE MANIFESTAZIONE ANNUALE, CHE METTE IN LUCE IL VINO PASSITO SIMBOLO DELL'ELBA...L'ALEATICO DOCG...NON  HA TROVATO POSTO IN MODO INTEGRALE SUI MEDIA LOCALI, ECCETTO CHE SU  ELBANETWORK E QUINDI LO INSERIAMO NEL NOSTRO SITO,  UN  PEZZO CHE CERCA DI FAR RISALTARE TUTTI I PROTAGONISTI DELL'EVENTO CHE METTE INSIEME VARI ATTORI DEL MONDO PRIMARIO ISOLANO E NON SOLO.

se qualcuno è stato omesso ce ne scusiamo..segnalatecelo...

CLICCATE QUI SOTTO SULLA PAROLA ALEATICO PER VEDERLO

ALEATICO

 

 

PER UN AUGURIO DI PASQUA

CLICCATE QUI SOTTO---MUSICA E VOCI DIVINE

http://en.gloria.tv/?media=479543

 

 

EDIZIONE 2014 DELL'INCONTRO

 

 

VITICOLTORI, PASTICCERI, OLIVICOLTORI E ALTRI ADDETTI AL SETTORE PRIMARIO, ALLA FESTA DELL'ALEATICO 2014

 

      

 

prelibatezze di tutti i tipi al De Laugier

 

 

 

Grande mobilitazione elbana per la quarta edizione della festa dell'Aleatico elbano al De Laugier, il vino simbolo dell'isola che dal 2011 è diventato l'unico Docg passito della Toscana. Ma pare utile dettagliare su chi ha dato il colore, il sapore e la scenografia alla festa che ha accolto oltre 1000 visitatori, immersi nel mondo di quel vino dolce che fu amato da Napoleone nell'esilio del 1814. "Presente anche un imprenditore americano- ha fatto notare Marcello Fioretti, presidente del Consorzio di tutela dei 18 produttori di vini Doc isolani- che vuol visitare tre nostre aziende agricole. Far conoscere i nostri prodotti in Italia e nel mondo è uno dei nostri principali obiettivi". Durante l'evento schierati al piano terra dell'ex convento francescano del 1600, 15 aziende agricole isolane e molteplici pasticceri che hanno realizzato produzioni all'Aleatico e la gelateria de La Gran Guardia, mentre al piano superiore ha esposto l'associazione isolana degli olivicoltori e altre aziende, tra cui La Birra dell'Elba e uno stand per l'assaggio di tutti gli altri vini isolani Doc secchi. Una grande assemblea del mondo del lavoro primario isolano in crescita e il tutto è stato gestito dall'Ais (Associazione italiana sommelier ) sezione isolana condotta da Antonio Arrighi della tenuta agricola omonima di Porto Azzurro."Un grande impegno per realizzare l'evento annuale, con oltre 60 sommelier volontari dell'Elba- ha detto il delegato Ais isolano- e dal 1986, grazie a Franca Rosso Ferrini, se ne sono formati oltre 600. Siamo grati ai visitatori e ai numerosi sponsor che ci sostengono e inoltre ci autofinanziamo".

                                                                           

produttori di Aleatico Docg elbano schierati

 

 

 

 

E Fioretti ha parlato dei progetti in corso e futuri. "Questo è un appuntamento isolano importante che celebra una evoluzione delle viticoltura elbana notevole, con un comparto che produce mediamente 6000 ettolitri di vino Doc che vengono da 160 ettari coltivati. Tra questi 35 sono dedicati all'Aleatico e ogni anno le aziende ne realizzano più di 100 mila bottiglie, coinvolgendo 150 dipendenti in totale. In crescita costante tra i vini secchi il Vermentino e l'Ansonica. Ormai tutti i ristoranti e gli alberghi isolani propongono ai clienti questi prodotti genuini e porteremo questo evento in altre parti d'Italia in ottobre e vogliamo farci conoscere anche a livello internazionale". Queste le 18 aziende vinicole del Consorzio isolano presenti sul territorio: Terre del granito, Cecilia, La Galea, Acquacalda, Mazzarri, La Fazenda, Le Ripalte, Mola, Sapereta, Arrighi, Acquabona, Valdana, MonteFabbrello, Valle di Lazzaro, Le Vigneantiche, La Chiusa, Villa Mori, Le Sughere.

Oltre i produttori di vino al De Laugier, sono stati quindi presenti la gelateria La Gran Guardia ha offerto il sorbetto alla Aleatico, poi i pasticcieri con “Dulcissimo” di Portoferraio che ha preparato una bevanda con cioccolata e Aleatico e marmellate miscelate col celebre passito. Presente anche “Elba Magna” del Lido di Capoliveri con il dolce “Il cappello di Napoleone” a base di Aleatico, in onore del Bicentenario. Non poteva mancare il forno “Muti e Lupi” riese, con la nota schiaccia briaca, quindi “Orchidea” da Capoliveri e il tartufo al passito, praline e bavaresi ed anche “Mamma mia” da Porto Azzurro, con Jessica Bettini delegata provinciale della Federazione italiana pasticcieri

 

 

 

gli stand dei pasticceri

 

 

 

gelatieri e cioccolatieri, che ha preparato una ganache, una una crema parigina al cioccolato fondente con il vino dolce, ma anche una ganache all'olio extravergine su pasta frolla bretone. Il ristorante San Rocco di Capoliveri ha esposto la schiaccia originaria fatta col Moscato da inzuppare nell'Aleatico per Natale. Presente l'Associazione Olivicoltori forte di 82 soci che producono 200 quintali di olio extravergine l'anno. “Ormai 110 tra ristoranti e alberghi sull'isola- hanno detto  Franco Provenzali e Mauro Giusti, gli esponenti del gruppo- offrono ai propri clienti l'olio elbano.

 

Franco Provenzali e l'olio extravergine elbano

 

 

 

Puntiamo a vedere attivo il frantoio alle Saline, se si sbloccano 290 mila euro necessarie all'attività, per produrre e imbottigliare d'olio “Lo Scoglio” di questa associazione”. Ma presenti altri produttori fuori associazione come “Il Lentisco” di Paolo Talucci  agronomo che insieme a “Orti di mare” fa un olio extravergine biologico,e produce 6 quintali a Barbarossa dal 1995. Presente anche l'oleificio “Le due palme” di Galletti che ha 1200 piante a Schiopparello” Il nostro olio contiene 538 polifenoli, è salutistico e previene l'aterosclerosi e siamo presenti nella guida Slowfood dei migliori 700 oli italiani e nella selezione Igp degli extravergine della Toscana”. Assaggi anche della birra di Rio nell'Elba di Tamagni “La birra dell'Elba” con 500 hl l'anno e per l'occasione ha preparato una birra che contiene 10% di Aleatico e lieviti di vino.

 

 

 

Gianmario Gentini con i prodotti della Farmacia Giusti

 

 

 

Novità lo stand con Gianmario Gentini che ha presentato l'aperitivo chiamato “L'Ape” della farmacia Giusti di Porto azzurro, che unisce l'acqua della fonte di Napoleone con l'infuso di artemisia secondo ricette originarie del 1900 ; inoltre l'azienda ha prodotti per la bellezza tra cui profumi al Moscato,  al Corbezzolo e stanno preparando anche un profumo dell'Elba all'Elbaite il minerale. Infine Domenico D'Affronto di Venturina ha tenuto una conferenza sul tema “Ogni vino ha il suo cioccolato” un evento offerto dall'azienda agricola la Fazenda.

Una curiosità finale, anche un gruppetto di ciclo amatori lucchesi ha voluto essere presente al meeting, e addirittura sono stati i primi ad entrare. Segno evidente che la fama dell'Aleatico, il vino che fece innamorare Napoleone esiliato nel 1814, sta crescendo. Eccoli qua sotto ritratti pronti a fare vari assaggi offerti dia vari stand.

 

I visitatori lucchesi

 

CIRCOLO CULTURALE SANDRO PERTINI dell’isola d’Elba Presidente onoraria Diomira Pertini

Questo sito utilizza cookie utili a migliorare la consultazione delle nostre offerte.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.