I costi del servizio di elisoccorso

DA ELBAREPORT

Scritto da Giorgio Tulli Venerdì, 25 Gennaio 2013 11:35

1. Attualmente il servizio in toscana e’ svolto da 3 elicotteri dislocati nelle basi di: Firenze - Massa Carrara - Grosseto.

• Firenze utilizza un elicottero ec 145 con orario diurno (h12) e con un costo mensile fisso di euro   145.000 (oltre alle ore di volo), e con un costo per ora volo di circa euro 1.300

• Massa carrara utilizza un elicottero aw 139 con orario diurno e notturno (h24) e con un costo mensile   fisso di euro 257.000 (oltre alle ore di volo), e con un costo per ora volo di circa euro 1.700

• Grosseto utilizza un elicottero aw 139 con orario diurno e notturno (h24) e con un costo mensile fisso di euro 257.000 (oltre alle ore di volo), e con un costo per ora volo di circa euro 1.700

il totale del fisso mensile per l’intera regione e’ di euro 659.000 al mese che moltiplicato per l’intero anno genera un costo del fisso di euro 7.908.000 annue.

2. A questi costi sono da aggiungere le ore di volo* che sono:

• Firenze  600 ore per euro 1.300 = euro     780.000

• Massa Carrara  400 ore per euro 1.700 = euro     680.000

• Grosseto  600 ore per euro 1.700 = euro 1.020.000 * le ore di volo sono calcolate mediamente come numero di missioni  x 1hr a missione

totale del volato per l’intera regione in un anno euro 2.480.000

3. Oltre a quanto  indicato nei punti 1 e 2  va aggiunto il costo del personale sanitario che “dovrebbe” **  essere di circa :

• Firenze euro 700.000 all’anno

• Massa Carrara  euro  1.400.000 all’anno

• Grosseto  euro 1.400.000 all’anno ** i costi del personale dovrebbero essere ripensati , attualmente sono pagati a gettone e non in orario di servizio come in altre regioni (la spesa è troppo alta va riconsiderata)

totale del costo attuale del personale sanitario annuo euro 3.500.000

4. Costi relativi al servizio antincendio

• Firenze   euro 180.000 all’anno

• Massa Carrara   euro 360.000 all’anno

• Grosseto   euro 360.000 all’anno

• Isola d’Elba (c/0 h pf) euro 180.000 all’anno

totale costi relativi al servizio antincendio annui euro 1.080.000

Possibile ipotesi di un nuovo  progetto elisoccorso toscano

5. Dislocare 4 elicotteri invece che  3 con caratteristiche simili ma di classe piu’ leggera (inferiore agli attuali aw 139 di massa e grosseto)

• base di firenze   utilizzare un elicottero della classe ec 145 o di simile classe  della agusta con orario diurno (h12) e con un costo mensile fisso di euro 145.000 (oltre alle ore di   volo), e con un costo per ora volo di circa euro 1.300

• base di massa carrara   utilizzare un elicottero della classe ec 145 o di simile classe della agusta con orario diurno (h12) e con un costo mensile fisso di euro 145.000 (oltre alle ore di   volo), e con un costo per ora volo di circa euro 1.300

• base di grosseto   utilizzare un elicotterodella classe ec 145  o di imile classe dell’agusta con orario diurno (h12) e con un costo mensile fisso di euro 145.000 (oltre alle ore di   volo), e con un costo per ora volo di circa euro 1.300

• base dell’isola d’elba   utilizzare un elicottero della classe ec 145 con orario diurno e notturno (h24) e con un costo mensile fisso di euro 210.000 (oltre alle ore di volo), e con un costo   per ora volo di circa euro 1.300

totale del fisso mensile per l’intera regione e’ di euro 645.000 al mese che moltiplicato per l’intero anno genera un costo del fisso di euro 7.740.000 annue.

6. A questi costi sono da aggiungere le ore di volo che sono:

• Firenze  400 ore per euro 1.300 = euro   520.000

• Massa Carrara  400 ore per euro 1.300 = euro   520.000

• Grosseto  400 ore per euro 1.300 = euro  520.000

• Isola d’Elba  400 ore per euro 1.300 = euro  520.000

totale del volato per l’intera regione in un anno euro 2.080.000

7. Costo del personale sanitario che dovrebbe essere di circa :

• Firenze  euro   700.000 all’anno

• Massa Carrara  euro 700.000 all’anno

• Grosseto  euro 700.000 all’anno

• Isola d’Elba  euro  1.400.000 all’anno  totale del costo attuale del personale sanitario annuo euro 3.500.000

8. Costi relativi al servizio antincendio

• Firenze   euro 180.000 all’anno

• Massa Carrara   euro 180.000 all’anno

• Grosseto   euro 180.000 all’anno

• Isola d’Elba (c/0 h pf) euro 360.000 all’anno

totale costi relativi al servizio antincendio annui euro 900.000

Attualmente il costo stanziato annuo per l’elisoccorso comprensivo di tutti gli oneri e’ di 16 milioni di euro (vedi delibera giunta regionale n. 736 del 06.08.2012) con la situazione attuale si spendono euro 14.968.000,00 con la nuova ipotesi si spenderebbero euro 14.220.000,00  ( forse ne potrebbero essere spesi meno con una seria revisione sulle eccessive spese del personale) risparmio di un milione di euro possibile

situazione attuale in toscana copertura della regione toscana in 20 minuti di volo

graficoelicottero1 copia

Criticità operative riscontrate:

1- l’isola di Capraia rimane fuori dal raggio di azione di tutti gli elicotteri (se vogliamo rispettare i 20 minuti di volo), e quelli di Grosseto e Massa possono arrivare in circa 30/35 minuti.

2- l’elicottero di Firenze non è in grado di raggiungere l’isola d’Elba in meno di circa 35 min. di volo, qualora fosse equipaggiato per il sorvolo del mare.

copertura Regione Toscana con base addizionale all’isola d’Elba

grafico elicottero 2 copiaXXXXXXXXXXX

• condizioni operative utilizzate:

• quota di volo: 1500 m in assenza di vento

• temperatura: isa+20°c (pari a 35°c al livello del mare)

• velocità di volo: velocità di crociera raccomandata 250 km/h

• n° persone a bordo: 1 pilota (85 kg) + 1 tecnico elisoccorso (90 kg) + 1 medico ed 1 infermiere (90 kg cadauno) + 1 paziente (90 kg).

• equipaggiamenti: macchina equipaggiata con kit sanitario (120 kg di apparecchiature sanitarie fisse e mobili) e strumentazione per il volo notturno e il volo   sull’acqua. • nriserva: la riserva di combustibile considerata è pari 20 minuti di volo ad una velocità media di 120 km/h.

con questa soluzione è possibile:

1- utilizzare gli attuali servizi notturni delle basi di grosseto e massa, recuperandone i costi, che la statistica oltre che decennale ci evidenzia che il servizio    notturno in tutta la regione è utilizzato per quasi la sua complessità all’isola d’elba e nelle restanti isole dell’arcipelago.

2- garantire il trasferimento e la centralizzazione in “tempo reale” dei pazienti critici su tutto l’arcipelago, sia per i residenti che per le migliaia di turisti che    affollano le isole nel periodo estivo.

3- garantire agli appassionati di immersioni, il trasporto se necessario di pazienti alla camera iperbarica, o addirittura trasportarla (del tipo portatile)   direttamente nei centri iperbarici.

4- coprire tutto il territorio dell’isola d’elba in 5 minuti di volo per qualsiasi intervento primario, utilizzando un elicottero di classe media dotato di pattini per    poter atterrare in qualsiasi tipologia di terreno.

5- possibilità di avere un’ equipe sanitaria “ad alta specializzazione”  dislocata permanentemente sul territorio dell’isola  d’elba.

6- coprire tutte le isole dell’arcipelago, incluse capraia e gorgona, entro i 20 minuti di volo.

7- essere di supporto per l’emergenza territoriale anche della costa etrusca e della val di cornia in tempi estremamente rapidi, o comunque entro i venti minuti di volo.

8- può avere anche la possibilità di interagire con il sistema di emergenza francese (corsica) samu/sécurité civile per soccorsi in mare o altro, sempre in tempi    estremamente rapidi.

tabella elissocorso 1 copia

tabella elissoccorso 2 copia

tabella elisoccorso 3 copia

i dati purtroppo sono solo parziali. La fonte dei dati 2000-2007 e 2010 è il 118 di Firenze . La fonte dei dati 2010 e 2011 è il 118 di Livorno . La fonte dei dati 2012  degli interventi sulle isole e sull’Elba è Pegaso 2 e Pegaso 3 . Si deve sottolineare la difficoltà oggettiva ad avere questi dati

Giorgio Tulli

CIRCOLO CULTURALE SANDRO PERTINI dell’isola d’Elba Presidente onoraria Diomira Pertini

Questo sito utilizza cookie utili a migliorare la consultazione delle nostre offerte.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.