INTERVENTI E NEWS

AUSPICHIAMO INTERVENTI CHE NON SIANO DI STERILE POLEMICA, MA CHE POSSANO FAVORIRE UN DIBATTITO CIVILE ED UTILE AL PROGRESSO DELLA COMUNITÀ ELBANA, CONSIDERANDO ANCHE CHE CI SI ESPRIME IN UN SITO CHE PORTA IL NOME DI UN GRANDE PERSONAGGIO, UN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, UN UOMO CHE HA DEDICATO LA VITA ALLA COSTRUZIONE DELL'ITALIA DEMOCRATICA.



PUBBLICHIAMO UN DIBATTITO EMERSO IN QUESTI GIORNI SULLA ESCLUSIONE, DALLA MANIFESTAZIONE REGIONALE "SPORT PER TUTTI", DI CHI SVOLGE UN'ATTIVITA' CHE SIMULA PER GIOCO ATTI DI GUERRA, ATTIVITA' CHE VUOLE ESSERE CONSIDERATA SPORT.
IL CIRCOLO PERTINI SI ESPRESSE SULLA QUESTIONE ANNI FA (CLICCARE LA VOCE DI PRIMA PAGINA "COMUNICATI STAMPA" E VEDERE QUELLO DEL 3.2.2005).
NUNZIO MAROTTI ASSESSORE COMUNALE ALLO SPORT, CHIARISCE MOLTO BENE, SENZA ENTRARE NEL MERITO, CHE TALE ATTIVITA' NON E' CONSIDERATA SPORT DAL CONI.
I PROTAGONISTI DI TALE IMPEGNO, CHIAMATO SOFTAIR, CERTAMENTE DISCUTIBILE, LAMENTANO IL FATTO DI NON ESSERE COINVOLTI NELL'EVENTO PRIMA DETTO, AL QUALE CERTAMENTE POTRANNO PARTECIPARE DA SPETTATORI O PER APPROFONDIRE LA CONOSCENZA DEGLI SPORT RICONOSCIUTI.
CIRCOLO PERTINI



QUI SOTTO L'INTERVENTO DEI PRATICANTI DETTA ATTIVITA' E SOTTO LA RISPOSTA DELL'ASSESSORE MAROTTI

DA ELBAREPORT 10.10.2008
Le "Api di Mare" protestano per l'estromissione dalla Festa dello Sport



081013Visto i titoli dei vari servizi pubblicati sulle rispettive testate locali interessate, e certi del desiderio delle Vs. rispettabili redazioni e di chi ci legge in copia di far emergere, per chiarezza e informazione, la verità.
Vi informiamo, (ponendovi in allegato la mail inviata al coni ed agli altri enti interessati) che dalla “festa dello sport per tutti, e sottolineo TUTTI” siamo stati estromessi per cause che il nostro ufficio legale di Bologna nella persona del Dott. Fabrizio Paolini, sta ancora tentando di accertare in sinergia con il sottoscritto, ovviamente tutelandoci nell’appropriata sede per tutti gli eventuali danni subiti e subendi.
L’associazione sportiva che presiedo sta tentando da settimane di chiarire il problema, che a quanto pare sembra essere il nostro presunto non riconoscimento da parte del CONI, come sostenuto dall’assessore Marotti (che tuttavia non ci ha fatto pervenire indicazioni precise rimandandoci ad un ufficio che una volta contattato, (sono ancora in corso le verifiche), sostiene di non aver ricevuto nessuna richiesta da parte del comune di portoferraio).

Questa circostanza anche se verrà chiarita in futuro, grazie alla burocrazia spicciola messa in campo e alle lunghe e lente necessarie verifiche del CONI, ci vedrà inevitabilmente soccombere di fatto, non dandoci la possibilità, se ne avevamo diritto, di far vedere, al pubblico Elbano, scettici e nostri sostenitori compresi , quello che invece orgogliosamente abbiamo conquistato in ambito nazionale, che ci ha visto trionfare nel Campionato Regionale e raggiungere un 3° posto assoluto in quello nazionale. Negando la soddisfazione a tutti i nostri giovani iscritti del riconoscimento ufficiale della fatica e dell’impegno profuso in questa impegnativa disciplina sportiva.


Ovviamente questa giornata non sarà per TUTTI, ma sarà solo per sport accettati dall’amministrazione portoferraiese e dalla Regione Toscana, con la quale a detta delle testate e del comune, questa manifestazione è stata organizzata, che discriminando noi ed eventualmente chi come noi non fa parte degli SPORT di SERIE A, ha inferto un grave colpo al senso che immagino voleva essere dato a tale evento ovvero un momento di aggregazione e di crescita sociale.

Infine non sono certo le parole di un presidente di un club che pratica uno sport di serie B che devono convincervi, per verificare se il CONI ci “conosce” o meno, basta che andiate sul sito del CONI www.coni.it ed infondo alla pagina iniziale nella sezione “ricerca nel registro delle associazioni” nel campo Denominazione digitiate API DI MARE, dopo aver cliccato su cerca vedrete comparire magicamente il nostro CLUB con tanto di n° di registrazione e codice di affiliazione, forse gli organizzatori erano troppo indaffarati nella gestione degli sport di serie A per dedicarci quella piccola attenzione che ci avrebbe permesso di poter, ripeto se diritto ne avevamo, partecipare alla giornata per la quale avevamo già investito risorse in materiale pubblicitario ecc…. Ovviamente sottolineo che se diritto non ne avevamo, avremmo voluto almeno sapere perché, in maniera dettagliata e comprensibile.

Infine quello che più mi rammarica è il senso di “abbandono” che si ha quando si cerca di ottenere risposte da un “assessorato allo sport” in settimane di telefonate e e-mails tutto si è ridotto a due righe scritte che di fatto volevano dire “questo è quanto se volete pensateci voi……” , mi domando che senso abbia tale denominazione, se poi di fronte a problematiche come questa le associazioni vengono abbandonate a se stesse. L’assessorato allo “sport” (TUTTO ndr) non dovrebbe essere li per aiutare le associazioni, e risolvere i problemi di chi pratica sport… o come nel caso elbano, tenta di farlo ??? Evidentemente sono ben altre le finalità.

Ringraziando tutti per la cortese attenzione, e mi scuso della prolissità e del sanguigno modo di esprimermi, ma tali episodi incrinano il mio alto orgoglio di sentirmi cittadino Italiano.


Il Presidente Massimo Taglione Per il consiglio direttivo delle Api di Mare


DA TENEWS 13.19.2008
"NESSUNO ESCLUSO DAI GIORNI DELLO SPORT PER TUTTI"
IL COMUNE ALLE API DI MARE: IL SOFTAIR NON E' RICONOSCIUTA DAL CONI


"Nessuno sport è stato escluso dalla giornata degli sport per tutti delle Ghiaie", Così il Comune di Portoferraio risponde alle Api di Mare, che hanno protestato per il rifiuto opposto agli organizzatori alla richiesta di farli partecipare.

Precisa il Comune:

1. L'iniziativa “Giornata dello Sport per tutti” è aperta a tutti gli sport ed è organizzata dal CONI e dagli enti locali.
2. L'associazione Api di mare pratica un'attività, il Softair, che non compare fra gli sport riconosciuti dal CONI.
3. Per questo motivo, la presenza dell'attività del Softair, presentata attraverso chi la pratica sull'isola (in questo caso l'associazione Api di mare), sarebbe stata fuori luogo in una manifestazione dedicata agli sport.

"Quanto sopra - risponde l'assessore Nunzio Marotti - è stato comunicato al responsabile dell'associazione Api di mare sia dall'ufficio sport del Comune che dall'assessore. In tal senso, si fa presente che una cosa è essere registrati come associazione al registro CONI e un'altra è il riconoscimento dello sport Softair. Infatti, in merito alla questione del riconoscimento, a preciso quesito del Comune di Portoferraio, la responsabile dell'apposito ufficio del CONI (Ufficio Riconoscimento organismi sportivi Da e EPS), in data 3 settembre u.s., ha confermato che “nessuna Federazione Sportiva Nazionale oppure Disciplina Sportiva Associata ha ottenuto il riconoscimento ai fini sportivi del CONI per la disciplina del Softair. Ed è soltanto da questa circostanza che può derivare la legittima definizione di 'sport riconosciuto dal CONI'. Il riconoscimento ai fini sportivi, nelle differenti qualità previste dallo Statuto, è e rimane una prerogativa del solo ente CONI”.

E' per questo che il Comune di Portoferraio non poteva agire diversamente da come ha fatto, dopo aver invitato la stessa associazione Api di mare a rivolgersi direttamente al CONI per ulteriori delucidazioni. Pertanto, alla Giornata dello Sport per tutti svoltasi alle Ghiaie nessuno sport è stato escluso.


lunedì 13 ottobre 2008 - 11.35

CIRCOLO CULTURALE SANDRO PERTINI dell’isola d’Elba Presidente onoraria Diomira Pertini

Questo sito utilizza cookie utili a migliorare la consultazione delle nostre offerte.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.