INTERVENTI E NEWS

AUSPICHIAMO INTERVENTI CHE NON SIANO DI STERILE POLEMICA, MA CHE POSSANO FAVORIRE UN DIBATTITO CIVILE ED UTILE AL PROGRESSO DELLA COMUNITÀ ELBANA, CONSIDERANDO ANCHE CHE CI SI ESPRIME IN UN SITO CHE PORTA IL NOME DI UN GRANDE PERSONAGGIO, UN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, UN UOMO CHE HA DEDICATO LA VITA ALLA COSTRUZIONE DELL'ITALIA DEMOCRATICA.



090803PORTOFERRAIO. Italo Bolano fa 60. Non è il suo compleanno ma gli anni di carriera dell'artista, pittore e scultore espressionista astratto, di livello internazionale. Un portoferraiese avviato ad una lunga carriera, quando aveva solo 13 anni, con la sua prima mostra in una Galleria di Piazza Cavour, dal compianto professor Alfonso Preziosi.

E' il tempo della maturità per l'ex insegnante d'arte nei licei e d'intesa con il Comune mediceo e l'Apt, espone alla Gran Guardia (Porta medicea a mare) dal 2 al 20 agosto , le sue opere, ed oggi (domenica) alle 18 si terrà l'inaugurazione.

“Un traguardo significativo questi 60 anni;- dice Bolano- una mostra antologica itinerante, avviata in aprile dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Prato, con il patrocinio della Regione Toscana, che ora giunge nella mia città natale, dove mi sono formato. Qui ho potuto esprimere le suggestioni che mi ha regalato l'ambiente isola, suggestioni che ho trasferito nei segni caratteristici della mia pittura”.

L'artista nel suo lungo percorso ha sperimentato con successo la pittura a olio e acrilico, la ceramica, la scultura in acciaio e vetro Dallas per realizzare monumenti e arredi urbani di grande impegno espressivo e impatto cromatico. Nei paesi elbani, infatti, è facile trovare esposte le sue opere come contributo all'abbellimento dell'arredo urbano. Non ha trascurato, di recente, la realizzazione di ceramiche fatte con sabbie e sassi dell’Isola. Nel cammino di Bolano riveste una parte importante la creazione dell' “Open Air Museum” di San Martino, riconosciuto come uno dei musei più originali della Regione Toscana, una raccolta di opere a cielo aperto, compreso un monumento dedicato al suo amico, grande poeta scomparso Mario Luzi. Altra tappa determinante per l'artista è stata la “Vita di Cristo”, una serie di tele donate alla Diocesi di Massa Marittima, raccolta che si può ammirare nella chiesa parrocchiale di San Gaetano a Marina di Campo. Poi la “Storia di Napoleone”, inaugurata dalla Regione Toscana a Waterloo.

Dice dell'opera di Bolano il critico Angelo Mistrangelo, nel ricco catalogo della mostra :“Egli rappresenta un modo di accostarsi al valore dell'esistenza, dei sogni, degli incontri tra uomo e natura, tra l'energia del segno e le forme nello spazio, tra un vibrante cromatismo e la profondità di abissi inesplorati”. La mostra avrà come orario 16/20 – 21/23 .


samb

CIRCOLO CULTURALE SANDRO PERTINI dell’isola d’Elba Presidente onoraria Diomira Pertini

Questo sito utilizza cookie utili a migliorare la consultazione delle nostre offerte.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.