INTERVENTI E NEWS

AUSPICHIAMO INTERVENTI CHE NON SIANO DI STERILE POLEMICA, MA CHE POSSANO FAVORIRE UN DIBATTITO CIVILE ED UTILE AL PROGRESSO DELLA COMUNITÀ ELBANA, CONSIDERANDO ANCHE CHE CI SI ESPRIME IN UN SITO CHE PORTA IL NOME DI UN GRANDE PERSONAGGIO, UN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, UN UOMO CHE HA DEDICATO LA VITA ALLA COSTRUZIONE DELL'ITALIA DEMOCRATICA.


091023_1Un nonno forte, duramente colpito, sogna il suo bel Luca volato via. Un esempio di amore profondo, di attaccamento alla vita commovente. Un esempio per tutti che secondo noi vuole anche esaltarei sentimenti puri, l'amicizia, lo stare insieme e il cooperare per il bene di un bimbo, di tutti i bimbi e di tutti.
Un suggerimento a vivere l'isola che c'è, con amore e forte condivisone, dicendo no al male creato dagli individualismi, da chi non vuole il bene dei singoli e della comunità. (s.b)




Caro Luca,

voglio scriverti una lettera aperta, leggila con attenzione, ti prego. So che stai cercando di far credere che sei sparito come facevi sempre nei tuoi giochi di prestigio, ma ogni scherzo, per essere bello, non deve durare troppo. Adesso il gioco è finito, devi chiudere il sipario del tuo teatrino e ritornare fra gli amici che ti vogliono bene e ti vogliono applaudire per il tuo spettacolo. Sei stato bravo a dimostrare che sapevi volare verso l'isola che non c'è, ma adesso devi tornare con noi, abbiamo un sacco di altri giochi da fare insieme e senza di te non ci riescono bene.

Poi ci sono anche i tuoi genitori che, lo sai, sono un po' rompiballe ma non li puoi abbandonare così: sei la loro droga e ormai non riescono più a disintossicarsi. Figurati tuo fratello Francesco, che non sa più con chi fare le sue litigatine quotidiane e dice che con gli amici non c'è lo stesso gusto! E tua sorella Andreina? E le tue nonne? Lo sai bene che non possono fare a meno delle tue coccole!

Non dirmi, ti sei dimenticato anche di me? Io che sono l'unico nonno sgangherato che sei riuscito a reperire al mercatino dell'usato dove facevi i tuoi baratti? Pensavo di non avere tanto tempo da vivere per insegnarti un sacco di belle cose, ma almeno lasciami fare quel poco che posso: la vita è tutta una serie di fregature, ma se riesci ad imparare come va presa, è bella e merita di essere vissuta anche da chi è molto meno fortunato di te.

Socrate diceva: "Se gli uomini fossero spogliati di tutte le disgrazie e di tutti i mali da cui sono afflitti per riempire un calderone e poi questi mali fossero ridistribuiti a ciascuno di loro in ugual misura, anche i più disgraziati di noi sarebbero ben lieti di potersi riprendere i propri". Ma questa giustizia non è del nostro mondo e per una fortuna sfacciata tu sei un previlegiato, sei stato così accorto da non nascere nel Burkina Fasu da due sieropositivi affamati, non sei malato, drogato, handicappato, sei tutt'altro che uno scorfano stupido, ti sei scelto un'isola che neanche il sultano del Brunei può permettersi, hai davanti a te una vita che solo pochissimi possono sperare di vivere: NON LA SPRECARE!

E poi devi anche essere un po' altruista: pensa solo a tutte quelle fidanzate potenziali che già ti stanno aspettando e che lasceresti sul lastrico! Ricordati che all'epoca di Gesù, per l'antica legge ebraica, chi non faceva all'amore era equiparato ad un assassino! Oltre a non fare del bene al prossimo, capisci cosa ti perdi?

E tutti i giri del mondo che abbiamo progettato insieme? Ne abbiamo fatto solo uno e poi dobbiamo ancora finire di studiare bene l'inglese, il francese, lo spagnolo e tante altre cose che non ho fatto in tempo ad insegnarti. Sai che c'è almeno un altro milione di isole nel mondo? Non saranno così belle come la nostra, ma ormai abbiamo preso l'impegno di andare a conoscerle quasi tutte e non puoi lasciarmi solo a mantenere la promessa: io no ce la faccio senza di te.

E l'acquario? Il papà è anche un bravo pescatore, ma ormai è un po' vecchio e se tu non gli dai il cambio, chi li piglia i pesci? E i tuoi compagni di scuola? Chi glielo dice? Sai come ci rimarrebbero male? Vedi quante ragioni ci sono per vivere qui, non darmi questa delusione, lascia perdere l'isola che non c'è o il paradiso, che poi magari non ti lasciano più tornare a casa anche se scoprissi che è una fregatura! Salta fuori, dimmi che hai scherzato come hai fatto tante altre volte! Io non posso credere che tu questa volta abbia fatto sul serio: NON POSSO, NON POSSO, NON POSSO!

Rispondimi subito, ti prego!
Tanti baci dal tuo nonno Piero
da tenews

* da Camminando.org

CIRCOLO CULTURALE SANDRO PERTINI dell’isola d’Elba Presidente onoraria Diomira Pertini

Questo sito utilizza cookie utili a migliorare la consultazione delle nostre offerte.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.