Nello Tarea ha fatto questo resoconto di un'attività di volontariato che punta alla valorizzazione dell'ambiente elbano, attraverso esperienze, conoscenze e formazione, in particolare dedicato all'ambiente  marcianese. Comprensivo, Parco, Comune, associazione Forestali livornese e il nostro team del "Pertini" , nonchè altri volontari, portano avanti l'impegno pluriennale. Intanto a Marciana Marina è in corso un'esperienza simile di cui diremo appena possibile. che vede coinvolti gli stessi enti ed anche Slow Food.

 

in marcia

  in marcia per il giardino delle spezie

Stamattina io, Nello A., Renato, Francesca e Carla siamo stati alla scuola elementare di Marciana per portare avanti il progetto di educazione ambientale che portiamo avanti da mesi d'intesa col comune di Marciana, l'associazione, forestali rappresentata da Renato Giombini, il Circolo culturale Pertini, di cui diversi di noi fanno parte, e altri volontari.

 

 

al giardino

ecco tutti al giardino delle spezie davanti alla sede della casa del parco


E' il terzo giovedì che qualcuno di noi partecipa (soprattutto Renato Giombini, Nello Anselmi. e Francesca Anselmi). Abbiamo operato al giardino comunale delle spezie, davanti alla Casa del Parco con la partecipazione di due classi delle elementari locali guidate dalle maestre Giretti e Balderi. Abbiamo messo a dimora alcune piantine di elicriso e di menta.

 

bimba scava.png

 si pianta l'elicriso

E' stato proseguito il lavoro informativo ed educativo già avviato le due volte scorse. I bambini sono molto motivati, attenti e coinvolti dimostrando di acquisire di volta in volta ciò che si vuol trasmettere loro.

 

francesca speiga

 Francesca , naturalista, spiega ai bimbi delle elementari

Siamo rimasti d'accordo con le maestre che ci rivedremo giovedì prossimo per piantare del finocchio selvatico. Poi il nostro giardino dovrebbe essere completo, salvo ripensamenti. Da allora le classi si sono impegnate a recarsi autonomamente per alcuni giovedì a controllare che tutto proceda bene, ad annaffiare, se necessario,

annaffiatura

a prestare quelle piccole cure alla loro portata e ad avvertire noi dell'eventuale necessità di interventi più sostanziosi che richiedano la nostra presenza (In seguito, fino a Giugno, vi si  recheranno ogni 15 giorni). Inoltre si sono impegnati a realizzare i pannelli necessari per le nuove aiuole. Quelli messi lo scorso hanno, per ora hanno resistito bene al passare del tempo e non si sono neppure scoloriti.

 

 

tutti insieme

 

tutti insieme, con le due maestre...meno Carla...che faceva anche le foto

Le maestre hanno proposto di considerare questi pannelli come provvisori e, con i 2000 euro del Parco, oltre al pannello grande che è già stato ordinato da Stefano, di far realizzare da
professionisti anche i piccoli pannelli esplicativi delle varie aiuole. Nello A. ha risposto loro che, secondo la sua esperienza del giardino delle Osmunde, sarebbe preferibile lasciare i pannelli fatti
dai bambini che ci sono attualmente e non solo per motivi economici.

cartello 

 


Le maestre potrebbero anche essere d'accordo con questa linea. Pensiamoci e parliamone, ma comunque l'idea di Nello potrebbe anche essere più valida da un punto di vista didattico: i bambini riconoscerebbero sempre la loro opera, sarebbero motivati ad intervenire per rifare eventuali disegni e scritte deteriorati col tempo e quindi il loro coinvolgimento sarebbe più pieno.

 

Andate via le classi, noi adulti ci siamo fermati a riordinare l'insieme del giardino, eliminando vari rifiuti che vi si erano sparsi nel tempo, potando rami secchi e bruciando un mucchio di foglie, rami e quant'altro che qualcuno aveva accumulato sotto le piante di alloro.
Prossimamente andremo a sistemare uno dei muretti a secco parzialmente crollato e a migliorare ed integrare le aiuole.

 

 

Poi con il Comune faremo alcuni interventi,  anche con l'aiuto degli operai, come taglio periodico dell'erba, specie dalla primavera e fino a tutta l'estate, eventuali annaffiature estive, posa in opera del pannello che illustra tutto il progetto, quando sarà pronto.


CIRCOLO CULTURALE SANDRO PERTINI dell’isola d’Elba Presidente onoraria Diomira Pertini

Questo sito utilizza cookie utili a migliorare la consultazione delle nostre offerte.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.