LE DUE AUTRICI DELLA FAVOLA SUI MOSTRi DI PIETRA

       domi virgi e la corsica

PARTONO LE GITE ESTIVE DEI BIMBI GESTITE PER IL CIRCOLO PERTINI DA DONATO CRETI, NUOVO ISCRITTO, CHIMICO-AROMATIERE

 CHE HA CREATO ANCHE UNO SPAZIO SU FACEBOOK PER DIRE DI QUESTE INIZIATIVE

CHE DI CHIAMA ELBA ANDAR PER SENTIERI COL PERTINI ETC..

DUE LE GUIDE D'ECCEZIONE: NELLO TAREA ESPERTO TREKKERS E VOLONTARIO DELLA PROTEZIONE CIVILE, NONCHE' ISCRITTO AL PERTINI E RENATO GIOMBINI EX COMANDANTE DELLA FORESTALE, AUTORE DELLA MAPPA DEI SENTIERI ELBANI

i bimbi se vogliono creano storie sull'esperienza che poi si pubblicheranno, per poi mandarle gratis alle scuole, agli ospedali dove sono ricoverati i bimbi o in strutture del genere....

se poi si venderà il libretto, il ricavato andrà in totale beneficenza a situazioni di svantaggio

novelle e simili possono esserci spedite anche se non si è partecipato alla nostre escursioni, ma si è stati in ogni caso all'Elba

scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

     

Virginia, Domitilla e Sandy

 

DOMITILLA E VIRGINIA PROTAGONISTE DELL'ESCURSIONE AL MOSTRO DI PIETRA DEL COCCODRILLO

 

Mentre dobbiamo ancora dire di una magnifica giornata passata a Sant'Andrea dall'amico Nello Anselmi e la moglie Lonia, inseriamo alla fine dello spazio, una novella inventata da due ragazzine, una campese e una fiorentina, che intelligentemente hanno inventato una storiella che spiega come sono nati i mostri di pietra....facendo concorrenza allo stesso Nello autore proprio di testi simii.... 

E' stata creata durante l'ultima nostra escursione alla Madonna del Monte e al coccodrillo, appunto uno dei mostri di pietra scoperti e documentati da Nello nella sua nota pubblicazione.

E ora abbiamo anche un altro punto di riferimento informativo su Facebook "Elba: andar per sentieri", grazie all'amico Donato Creti che ha aperto una pagina dedicata proprio a questo aspetto delle nostre escursioni, dal quale è nato il progetto, più volte illustrato nel sito, di formazione ambientale pattuito d'intesa con l'associazione forestali e il Comune di Marciana.

 il gruppo che sale e a destra Sara insegnante di matematica a Firenze...un nuovo acquisto

Ma veniamo appunto a questa escursione molto semplice che ha visto la partecipazione di Sara new entry del gruppo di volontari, quindi Donato e sua figlia con l'amica che è di Procchio ma si considera campese...

 

le due bimbe procedono ..e inventano la storia...

poi il mitico Renato , Nello A. il padre dei mostri di pietra, quindi Lucia Taccola, docente di arte con il suo compagno (di cui mi scuso ho dimenticato il nome e rimedieremo presto) e Lucia è stata coivolta per le sue competenze al fine di valutare come realizzare le scritte che indicheranno i sentieri che portano ai mostri e altro del genere...poi  Nello Tarea,  un pilastro di queste iniziative e Alessandro Lazzari, fisico all'Asl di Lucca, suo vicino di casa e "turista non per caso", nonché la sua cagnetta simpatica Sandy che ci ha accompagnato in tutto il percorso...e ovviamente il sottoscritto.

 

ogni tanto una sosta ci vuole...

Ebbene abbiamo fatto questa salita alla Madonna del Monte (10 agosto 2011) partendo alle 9:00 dalla fortezza pisana,  dopo aver dato un'occhiata al nostro giardino delle spezie e quindi nel salire abbiamo cercato di mettere le due bimbe in testa al gruppo, per fare la giusta andatura. Con tale gita è nato anche un altro settore di impegno, quello dedicato alle escursioni dei bambini e oggi 11.8 avviene la seconda gita dalla Biodola a Procchio con finale che sfocia in una pizziata al locale La Perla a Campo all'Aia: hanno aderito una decina di bimbi e una ventina di adulti, segno che è molto sentita l'esigenza appunto di dare spazio ai ragazzi, creando delle camminate in cui loro possono essere protagonisti, possono fare le foto, si danno loro informazioni a 360 gradi con la presenza dei vari esperti del nostro gruppo e direi-- vista l'invenzione di Virginia e Domitilla ---poi i bimbi dovrebbero produrre---se lo vogliono--- una novella, una storia, un fumetto, una canzone o una poesia che prenda spunto dalla gita.....


Quindi il camminamento ha raggiunto tranquillamente la Madonna del Monte e prima si è fotografata l'Aquila di pietra

 

l'aquila

la più celebre tra i mostri di pietra immortalati da Nello Anselmi, che nel frattempo aveva spiegato la leggenda della roccia posta vicino ad una delle 14 stazioni della via crucis che porta al santuario, in cui si vede un avvallamento nel granito e la tradizione popolare dice che sia la sedia della Madonna dove si riposò dopo esser giunta dal mare.....altra leggenda.... quindi dopo una sosta con preghiera alla chiesa che risale al 1200

 

 

 

 si è raggiunto il sentiero per il coccodrillo che abbiamo riaperto mesi fa e abbiamo posto una artigianale indicazione, in attesa poi che il Comune faccia bacheche e simili più professionali ... ci è sembrato necessario segnalare la chance per i viandanti di questa estate e in seguito saranno poste le indicazioni più valide...

 

 

e siamo giunti, passato da 5 minuti il santuario, al mostro di pietra fatto a testa di coccodrillo-- di particolare bellezza e suggestione--ci attendeva tranquillo e si sono uniti a noi, in quest'ultimo percorso, anche altri escursionisti casuali che hanno potuto ammirare questo fenomeno della natura

 

nel ritorno non è mancato di notare la testa del condor e anche una nuova pietra particolare che sembra la testa di un dinosauro o qualcosa del genere

dinosauro

 la testa del dinosauro

 

poi ritorno ad è appuntamento alle prossime escursioni.....

 

ma ecco qui di seguito riportata la novella inventata dalle due vispe bambine

I Tre Mostri di Pietra

Circa duemila anni fa, in un’isola molto verde chiamata Elba, c’erano un coccodrillo, un’aquila ed un condor. I tre erano molto amici e stavano sempre insieme.

Un giorno sentirono dire dagli altri animali che ci sarebbe stata una gara di velocità alla quale avrebbero potuto partecipare tutti gli animali dell’isola d'Elba.

Il vincitore sarebbe diventato re o regina dell’isola e gli avrebbero scolpito una statua per ricordarlo per sempre.

La notizia aveva colpito tutti e tre gli amici e tutti e tre vollero partecipare per vincere a qualunque costo. Per questo motivo si dovettero dividere per poter partecipare alla competizione.

Ognuno doveva sfidare anche il caro amico.

Il giorno della gara corsero ed arrivarono tutti e tre insieme e per questo motivo cominciarono a litigare.

Il giudice di gara li fermò e disse: "Siccome siete arrivati tutti e tre alla pari invece che diventare re o regina della nostra isola vi faremo almeno scolpire una statua a ciascuno di voi dall’acqua e dal vento che agiscono nei secoli."

I tre furono molto contenti del saggio giudizio e ritornarono ad essere amici inseparabili e capirono quanto sia importante una vera amicizia.

 domi virgi e la corsica

10 Agosto 2011, Spiaggia della Guardiola.

CIRCOLO CULTURALE SANDRO PERTINI dell’isola d’Elba Presidente onoraria Diomira Pertini

Questo sito utilizza cookie utili a migliorare la consultazione delle nostre offerte.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.