Un altro percorso perfetto per l'estate messo su da Renato Giombini, tutto o quasi per camminare all'ombra. Si tratta di 3 ore scarse di marcia da Procchio a Marciana Marina  e una volta raggiunto il più piccolo comune elbano per estenzione territoriale si ritorna a Procchio col bus delle 10,30, per riprendere le auto.

renato stefano nuovo sentoiero

Si parte alle 7,30 dal parcheggio sterrato di Procchio e si sale verso via delle case dove inizia un sentiero da poco ristrutturato da volontari, ancora da catalogare.

Il tratto è ben curato e agevole, si sale ma niente di drammatico e sempre senza sole incombente. Vegetazione rigogliosa con molti alti cardi e ampie praterie di menta.

cardo1

 

menta

 

Il percorso si snoda fino ad arrivare al sentiero 18 e quindi si va verso destra alle Solane, poi alle Piane di Baffo, sopra Le Solane, dove appare il magnifico panorama del golfo di Campo. Quindi, lasciando alla nostra sinistra la strada che porta a S. Ilario, si prende il sentiero che prima scende per un tratto verso Redinoce

nello renato

e poi si dirige verso Santa Rita dove si può sostare presso una piccola cappella. All'interno c'è un ordinato e ben tenuto piccolo altare e sulle pareti alcuni ex voto tra cui uno di un cacciatore salvatosi miracolosamente dalla ferita subita per un colpo di fucile accidentale...ma si può cacciare in quella zona? Diciamo che importante è che sia finita bene..

s.rita

 

 Più avanti l'incontro con un grosso cervo volante, il coleottero gigante che meritava una foto

cervo volante

 

 

Da qui si riprende la strada per Campobagnolo che costeggia l'azienda vitivinicola dell'Acqua Calda, che dispone di vari vigneti a due passi dal mare

calda

il piacevole percorso continua col sentiero 12 in località i Pini e si notano diverse apprezzabili ville padronali. ed abbiamo scoperto anche un perdita di acqua da uno dei tanti tubi che "circolano" non interrati nei sentieri elbani.

acqua  perdita

 

Si raggiunge infine un'ampia strada carrabile asfaltata dove sono presneti lungo il margine diversi detriti frutto di piccole frane. Prima un bell'incontro con un leccio che Renato stima abbia almeno 150 anni, la foto non rende l'idea dell'enormità dell'albero.

leccio 150 anni

 

appare infine il delizioso panorama di MM e un ultimo sentiero ci riporta giù fino al paese marittimo, passando dall'Orzaio.

 

mm

CIRCOLO CULTURALE SANDRO PERTINI dell’isola d’Elba Presidente onoraria Diomira Pertini

Questo sito utilizza cookie utili a migliorare la consultazione delle nostre offerte.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.