Da tempo inseguivamo Diletta. Forse è il caso di dire da circa 7 anni, da quando cioè Carla Voltolina Pertini espresse l'intenzione di organizzare un convegno sulla viticoltura elbana. La moglie del compianto presidente della Repubblica, in uno dei suoi incontri elbani, disse di questo suo proposito. “Sapete- fece notare- Sandro mi aveva raccontato dei tempi in cui recluso alla torre di Passannante nel 1933: sentiva i pescatori rientrare in porto, ma anche della Pianosa, dove passò quasi 4 anni tra i detenuti politici antifascisti. Ebbe più volte informazioni sul settore agricolo elbano e aveva di certo conosciuto l'Aleatico, il vino più celebre. Vorrei promuovere il settore, che senza dubbio ha crescenti possibilità di sviluppo”. La morte della partigiana, giornalista e psicologa ha impedito il progetto. Il Circolo culturale che porta il nome di suo marito, ha deciso di tener fede all'idea della signora Carla e probabilmente giungeremo ad esaudire il suo desiderio. Intanto un primo momento. Siamo risusciti a portare all'isola, in occasione di un incontro sul tema della viticoltura gestito dall'istituto Esedra e da atri enti, una persona di qualità specializzatasi ad alti livelli nel settore vitivinicolo, sia per stirpe sia per gli studi effettuati anche negli Usa. Parliamo di Diletta Frescobaldi, che ha accettato di partecipare e siamo certi potrà dare input di valore sui temi del convegno, che vede in gioco altri esperti come l'agronomo Ugo Lucchini, l'architetto Ferruzzi e altri, “I produttori isolani si stanno distinguendo in Italia- ci ha detto Frescobaldi- e sono in grado di offrire vini di qualità ormai internazionale, a partire dall'Aleatico da poco diventato Docg”. Il “Pertini” spera che tale impegno possa portare ad ulteriori ottimi risultati e contiamo di avvicinarsi al traguardo di cui si diceva: quello di realizzare un convegno-gemellaggio isolano, dove i produttori locali, quelli del Chianti e di altre realtà oltralpe, possano incontrasi, confrontarsi, per favorire uno sviluppo condiviso.

 

diletta

 

                                              DILETTA FRESCOBALDI LA TERZA DA DESTRA

 

UN SINTETICO CURRICOLO DI DILETTA FRESCOBALDI

iletta Frescobaldi si è laureata in Economia e Commercio all’Università di Firenze nel 1997 con una tesi sulle strategie di internazionalizzazione delle imprese vitivinicole riportando una votazione di 110 cum laude. Si è successivamente specializzata in marketing del vino, marketing internazionale e nella cultura del vino in Italia.

 

Diletta insegna corsi sul marketing del vino, la cultura e la storia del vino in Italia, le imprese familiari italiane, il marketing delle arti presso alcune università americane a Firenze. Insegna inoltre un corso sul marketing dei vini di lusso all’interno del master in luxury management del Polimoda di Firenze.

 

E’ stata docente alla University of Alaska ad Anchorage ed è spesso invitata negli Stati Uniti a insegnare corsi sul marketing del vino e la cultura del vino in Italia presso università ed istituzioni (New York University, James Madison University, Indiana State University, Eastern Illinois University, The James Beard Foundation).

 

E’ inoltre consulente per progetti di Marketing e Strategia nel settore del vino e dell’ospitalità.

 

E’ impegnata nel business di famiglia di Marchesi dé Frescobaldi.

 

Ha lavorato come consulente per un progetto di riposizionamento presso il dipartimento di Marketing & Sales del Grand Hotel e Westin Excelsior di Firenze (Starwood Hotels & Resorts).

 

In precedenza ha ricoperto il ruolo di consulente di marketing presso Roland Berger Strategy Consultant a Milano, lavorando su vari progetti legati alla strategia di marketing e strategia di brand positioning. Consulente di marketing per Amleto.com, un progetto di consulenza economica- finanziaria on-line. Analista strategico-finanziario perPriceWaterhouseCoopers, e per la società di rating Italrating-Duff e Phelps credit rating a Milano.

 

A seguito delle sue numerose esperienze universitarie e lavorative all’estero parla fluentemente Inglese, Tedesco, Francese e Spagnolo. Ha conseguito il diploma di sommelier.

 

 

 

 

 

 

CIRCOLO CULTURALE SANDRO PERTINI dell’isola d’Elba Presidente onoraria Diomira Pertini

Questo sito utilizza cookie utili a migliorare la consultazione delle nostre offerte.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.